11 febbraio 2016 | by 
Continuano ad essere falciate vite ma ancora non abbiamo una legge sull’omicidio stradale

“Se fosse stata approvata la legge sull’omicidio stradale, il conducente ubriaco, che ha travolto, uccidendole, madre e figlia aretine, andrebbe incontro ad una pena certa ed adeguata alla gravità del delitto”: afferma il segretario regionale di Italia dei Valori Toscana Giovanni Fittante. “Un’altra tragedia, ma non è la sola. Mentre continuano a registrarsi vittime il […]

“Se fosse stata approvata la legge sull’omicidio stradale, il conducente ubriaco, che ha travolto, uccidendole, madre e figlia aretine, andrebbe incontro ad una pena certa ed adeguata alla gravità del delitto”: afferma il segretario regionale di Italia dei Valori Toscana Giovanni Fittante.

“Un’altra tragedia, ma non è la sola. Mentre continuano a registrarsi vittime il ddl sull’omicidio stradale rimbalza da una Camera all’altra”: spiega Fittante. “Sarebbe dovuto essere approvato pochi giorni fa, ma è passato un emendamento di Forza Italia che ha costretto il disegno ad un altro passaggio parlamentare”.

“L’approvazione del ddl è fondamentale perché fa chiarezza e introduce i giusti livelli di responsabilità. Essa va a tutelare i cittadini e tutte le famiglie. Chi sbaglia deve pagare. Sarebbe un’ottima idea integrare la legge con un piano di sensibilizzazione e formazione dei giovani, nonché di manutenzione stradale per aumentare la sicurezza”.

“Si tratta di una battaglia di civiltà portata avanti anche dalle Associazioni Lorenzo Guarnieri e Gabriele Borgogni, che si battono da anni chiedendo l’introduzione di pene certe e severe per gli omicidi stradali”: conclude Fittante.

 

 

Ufficio stampa IDV Toscana



Via dei Macci, 71/Rosso
50122 Firenze (FI)

Tel: 055/2001396
Cel: 328/6055599
Skipe: segreteriatoscanaidv
Email: toscana@italiadeivalori.it

Le nostre immagini
Ultimi tweet Giovanni Fittante
Italia dei Valori - Toscana | Tutti i diritti riservati ©