1 agosto 2016 | by Giovanni Fittante
EPATITE C, ROMANI (IDV) AL GOVERNO: SERVE VIA LIBERA A SPERIMENTAZIONE FARMACI GENERICI.

    EPATITE C, ROMANI (IDV) AL GOVERNO: SERVE VIA LIBERA A SPERIMENTAZIONE FARMACI GENERICI. IN TOSCANA SI POTREBBERO CURARE IN VIA DEFINITIVA TUTTI I 27.000 MALATI DI EPATITE C Firenze, 1 Agosto 2016  – “La soglia di 50mila pazienti affetti da epatite C (HCV), trattati con farmaci orali e con tassi di guarigione superiore […]

 

unnamed

 

EPATITE C, ROMANI (IDV) AL GOVERNO: SERVE VIA LIBERA A SPERIMENTAZIONE FARMACI GENERICI.

IN TOSCANA SI POTREBBERO CURARE IN VIA DEFINITIVA TUTTI I 27.000 MALATI DI EPATITE C


Firenze, 1 Agosto 2016  – “La soglia di 50mila pazienti affetti da epatite C (HCV), trattati con farmaci orali e con tassi di guarigione superiore al 90-95%, è importante ma non sufficiente. Alla luce delle complicanze che un certo numero di soggetti guariti, in fase avanzata di cirrosi, ha avuto e potrà ancora sviluppare e tenendo conto della platea di almeno 350 mila italiani che soffrono di questa infezione cronica, non c’è altro tempo da perdere: è arrivato il momento di attivare un percorso di sperimentazione di farmaci generici, già in produzione presso aziende farmaceutiche autorizzate in altri Paesi”. A sostenerlo, nel corso della conferenza stampa “Epatite C, la soluzione che sposa cura e risparmio”,  è il senatore toscano dell’Italia dei Valori, Maurizio Romani, vicepresidente della commissione Sanità di Palazzo Madama.

Validazione del farmaco generico da parte dell’Istituto superiore di sanità, autorizzazione dell’immissione in commercio in capo all’Aifa e, infine, erogazione della cura da parte dei sevizi ambulatoriali in ospedali qualificati e coadiuvati da una rete di medici di medicina generale sul territorio: sono questi i passaggi salienti che il senatore mette in fila nel documento.

Solo in Toscana si stima che siano circa lo 0,7% della popolazione toscana i pazienti con infezione da virus dell’epatite C potenzialmente trattabili con farmaci ad azione diretta antivirale (DAA).  Un ciclo di trattamenti si aggira intorno ai 30.000 euro a paziente. Per la Regione la spesa è stata valutata in 60 milioni di euro nel triennio 2015-2017: 10 milioni nel 2015, 25 nel 2016, 25 nel 2017.

“E’ evidente che un via libera alla sperimentazione potrebbe limitare la spesa farmaceutica pro capite a livello nazionale da oggi fino al 2020 (per trattare i primi 50mila casi, il Servizio sanitario nazionale ha speso quasi 1,7 miliardi di euro lordi nel 2015), oltre a migliorare l’appropriatezza e la sostenibilità dell’intero sistema”, incalza Romani.

Secondo il senatore, infatti, “anche se è vero che, in prospettiva, l’arrivo sul mercato di Msd come produttore di farmaci orali anti HCV, accanto a Gilead, AbbVie, BMs e Janssen, dovrebbe permettere all’Aifa di rinegoziare al ribasso il nuovo contratto di acquisto della cura da mettere a disposizione del Sistema sanitario nazionale, è altrettanto vero che l’Organizzazione mondiale della sanità ha deliberato il programma di eliminazione globale del virus dell’epatite C entro il 2030 e che, quindi, lo sforzo economico cui sarebbe chiamata l’Italia per trattare i rimanenti 300mila pazienti registrati presso il Ssn non sarà sostenibile”.

Ma per il vicepresidente della commissione Sanità del Senato l’introduzione in Italia di uno o più farmaci generici “avrebbe anche il vantaggio non secondario, di estendere la sperimentazione a un numero maggiore di pazienti, se consenzienti,  con vari stadi di malattia che si potranno aggiungere a quelli in cura con il farmaco brand e la cui patologia per ora non rientra nei criteri Aifa per l’accesso alle terapie orali. Senza contare la possibilità di abbattere il ricorso all’acquisto di farmaci, anche non garantiti, su internet. Tutte ragioni di buon senso – conclude – che il governo Renzi non può ignorare”.



Via dei Macci, 71/Rosso
50122 Firenze (FI)

Tel: 055/2001396
Cel: 328/6055599
Skipe: segreteriatoscanaidv
Email: toscana@italiadeivalori.it

Le nostre immagini
Ultimi tweet Giovanni Fittante
Italia dei Valori - Toscana | Tutti i diritti riservati ©