18 ottobre 2017 | by Giovanni Fittante
Sanità, Romani (IDV): stop a glifosato, “Meglio tardi che mai”

Roma, 18 ottobre – “Solo ora il ministero della Sanità si è svegliato affermando di essere contrario al rinnovo dell’autorizzazione per l’utilizzo del glifosato, l’erbicida più diffuso a mondo. Sotto la pressione degli attivisti di Greenpeace, i ministri dell’Agricoltura e della Salute esprimono adesso la loro contrarietà al rinnovo di questo veleno che l’Efsa, l’Autorità […]

Roma, 18 ottobre – “Solo ora il ministero della Sanità si è svegliato affermando di essere contrario al rinnovo dell’autorizzazione per l’utilizzo del glifosato, l’erbicida più diffuso a mondo. Sotto la pressione degli attivisti di Greenpeace, i ministri dell’Agricoltura e della Salute esprimono adesso la loro contrarietà al rinnovo di questo veleno che l’Efsa, l’Autorità europea per la sicurezza alimentare, aveva invece autorizzato nonostante la mia denuncia di gravi conflitti di interesse. Tali conflitti sono ora finalmente alla luce del sole dopo la pubblicazione dei cosiddetti ‘Monsanto Papers’ da parte del quotidiano francese Le Monde. È francamente scandaloso per oltre un anno sia stata ignorata la mia mozione, firmata in maniera trasversale in Senato, il cui intento era quello di bloccare, perlomeno in Italia, il glifosato, visto il collegamento tra il suo utilizzo e l’insorgenza di tumori. Per fortuna, anche se con grave ritardo, il dicastero della Salute si è ravveduto”. È quanto dichiara il senatore Idv Maurizio Romani, vicepresidente della commissione Sanità.


Via dei Macci, 71/Rosso
50122 Firenze (FI)

Tel: 055/2001396
Cel: 328/6055599
Skipe: segreteriatoscanaidv
Email: toscana@italiadeivalori.it

Le nostre immagini
Ultimi tweet Giovanni Fittante
Italia dei Valori - Toscana | Tutti i diritti riservati ©