21 novembre 2017 | by Giovanni Fittante
Sanità, Romani (IDV): Consiglio superiore sanità assegna dry needling solo a medici

Roma, 21 novembre – “Il Consiglio Superiore di Sanità ha reso noto oggi la decisione riguardante l’utilizzo della pratica del cosiddetto dry needling o dell’ago a secco. Il CSS ha modificato il parere emesso nel 2013. La pratica del dry needling sarà dunque di esclusivo uso del medico chirurgo abilitato all’esercizio della professione ed in […]

Roma, 21 novembre – “Il Consiglio Superiore di Sanità ha reso noto oggi la decisione riguardante l’utilizzo della pratica del cosiddetto dry needling o dell’ago a secco. Il CSS ha modificato il parere emesso nel 2013. La pratica del dry needling sarà dunque di esclusivo uso del medico chirurgo abilitato all’esercizio della professione ed in possesso di specifica formazione post laurea conseguita in quanto questa pratica viene considerata ‘atto medico’. Questo importante parere del Consiglio Superiore di Sanità, assunto il 13 giugno scorso e reso noto oggi, rappresenta una vittoria importante dell’azione collettiva che è stata da me promossa insieme alla Federazione Italiana delle società di agopuntura e ad alcuni ordini dei medici sensibili all’argomento”. Lo dichiara il senatore Idv, vicepresidente della Commissione Sanità, Maurizio Romani.

Ufficio Stampa Gruppo Misto – Senato



Via dei Macci, 71/Rosso
50122 Firenze (FI)

Tel: 055/2001396
Cel: 328/6055599
Skipe: segreteriatoscanaidv
Email: toscana@italiadeivalori.it

Le nostre immagini
Ultimi tweet Giovanni Fittante
Italia dei Valori - Toscana | Tutti i diritti riservati ©